OGNI PIATTO È UN'OPERA D'ARTE

Cosa arriva prima in una tavola thailandese, l’antipasto o il dessert? L’enorme differenza tra la cultura gastronomica europea ed asiatica si percepisce da questa semplice domanda.

 

I thailandesi consumano raramente tre pasti al giorno. Di solito mangiano piccole porzioni distribuite nell'arco della giornata. Influenze di paesi vicini come Cina, Laos, Myanmar e Malesia, sono evidenti nella cucina tradizionale tailandese. Gli ingredienti preferiti di thailandesi sono il riso, il pesce e salsa di pesce fermentata. La cucina tailandese non solo è deliziosa e sempre preparata al momento, è anche un’alimentazione molto sana.

 

 

Una gastronomia straordianria 

Mangiare in Thailandia ha un significato che va oltre il cibo. Si tratta di un rituale quotidiano costituito da pasti in comune, fatti con ingredienti raccolti o acquistati freschi al mercato. I thailandesi non fanno distinzione tra antipasti e primi, o secondi piatti. Tutto è servito indistintamente e si mangia insieme intorno a un tavolo. Non c'è bisogno di usare il coltello, le pietanze sono già preparate a pezzetti, pertanto basta usare forchetta e cucchiaio.

 

Direttamente dalle risaie 

La traduzione letterale del termine tailandese per esprimere la fame è "Voglio mangiare il riso." Sia di pesce, carne o verdure, l'accompagnamento principale in quasi ogni pasto è riso bianco. In Thailandia, il riso non è solo servito con piatti salati, ma è anche un ingrediente fondamentale per i dolci.

 

I prodotti del mare 

In Thailandia, il pesce e i frutti di mare sono disponibili in abbondanza, e questi due ingredienti sono inclusi in moltissimi piatti. I thailandesi amano il pesce fresco, ed è anche la ragione per cui i migliori ristoranti si trovano proprio in riva al mare.

 

La Carne

Il pesce è certamente il prodotto di origine animale più usato in Thailandia. Tuttavia, molti piatti tradizionali tailandesi contengono carne e pollo. La maggior parte delle ricette con carne di maiale e pollo contengono curry… e per arricchire il tradizionale Kaeng Phet i thailamdesi aggiungono il curry rosso alla carne. A differenza del curry indiano, quello thailandese non è costituito da una miscela di spezie bensì la pasta di curry è fatta in casa per insaporire i piatti di tutti i giorni. Una specialità interessante è l’anatra alla griglia con curry rosso, un piatto sopraffino che una volta era riservato alla corte reale.

 

I Dessert

Ben distante dalle occidentali mousse al cioccolato o Sachertorte, la Thailandia offre un modo molto più sana e gustoso per assaporare il dolce della vita. Ma attenzione, i dolci thailandesi sono veramente molto dolci. Riso colloso e mango è una delle grandi tentazioni dolci. Chi preferisce un’alternativa altrettanto deliziosa più approfittare dell’enorme scelta di frutta freschissima presente in tutti i buffet thailandesi.

 

L'arte della cucina 

L'elenco delle delizie della cucina tailandese è infinito. Gamberetti arrostiti accompagnati da tagliatelle e coriandolo, seppie in salsa agrodolce, pollo al curry e cocco: la fantasia non ha limiti in una cucina tailandese. Uh aspetto molto importante è sicuramente l’origine biologica degli ingredienti: il pesce viene direttamente dal mare aperto, le verdure e le erbe sono appena raccolte. Una volta che abbiamo tutti gli ingredienti, questi non vengono cotti troppo, ma vengono bolliti, arrostiti, o fritti velocemente. In questo modo, il cibo non perde le vitamine e le sostanze nutrienti. Anche all’aspetto del piatto viene data grande importanza in Thailandia. L’aspetto è direttamente associato alla qualità del cibo: non mancherete di essere abbagliati da presentazioni culinarie mozzafiato. Le belle decorazioni sono delle vere e proprie sculture scolpite e ritagliate da frutta e verdura fresche.

 

Le nostre ricette preferite:

 

Kai Phat Bai Kraprao (pollo arrosto con basilico thailandese)

Ingredienti:

- 3 cucchiai di olio 

- 500 gr.  di petto di pollo (a fette o a cubetti) 

- 2 cucchiai di aglio tritato

- 1 cucchiaio di salsa di pesce 

- 190 gr. di basilico thailandese tritato 

- 1 cucchiaio di zucchero di palma 

- Phrik Khi Nu (peperoncini piccanti thailandesi), schiacciati

- 1 cucchiaio di acqua 

Preparazione:

Soffriggete l'aglio tritato in olio fino a quando acquista un colore giallo dorato. Aggiungere 100 gr. di basilico e peperoni tritati, e fate cuocere mescolando continuamente altri tre minuti o fino a quando si ammorbidisce il tutto. Quindi aggiungete il pollo e cuocete tre minuti. Aggiungete la salsa di pesce, l’acqua e lo zucchero, e cuocere fino a quando la salsa si addensa. A questo punto aggiungete il basilico, cuocere per altri cinque secondi mescolando continuamente. Servite con riso e Nam Phrik Pla (salsa di pesce con peperoni rossi e verdi tagliati a pezzettini).

 

Som Tam (insalata di papaya verde)

Ingredienti:

- 375 gr. di papaya verde pelata 

- 4 grossi spicchi d'aglio 

- 4 - 6 peperoni thailandesi rossi o verdi, tagliati in piccoli pezzi 

- 4 pomodori ciliegini

- 250 gr. di fagioli, tagliati a pezzi lunghi ca. 1 cm. 

- 2 cucchiaini salsa di pesce

- 1 cucchiaino di zucchero di palma

- 250 ml. di succo di limone 

- 1 cucchiaio di gamberetti essiccati

- 3 cucchiai di arachidi tostate

Preparazione:

Pelate la papaya e lavatela in acqua corrente. Togliere i semi e grattugiate grossolanamente la polpa. Lasciate riposare. Con un pestello e mortaio schiacciare l’aglio, i peperoni, i fagiolini, e i pomodori, ed amalgamate bene. Aggiungete la papaya, la salsa di pesce, lo zucchero, il succo di limone, i gamberetti essiccati, le arachidi, e mescolate bene. Servite fresco, è delizioso accompagnato con riso colloso cotto al vapore.