il sud del paese 

Isole tropicali lussureggianti, splendide spiagge ombreggiate da palme, barriere coralline, flora e fauna marine uniche al mondo, grotte nascoste e lagune, villaggi di pescatori con gente simpatica, parchi isolati, colline boscose, piantagioni di caucciù, riserve faunistiche naturali: il Sud della Thailàndia promette tutto questo. 

 

La "proboscide" si estende per oltre 1'200 km tra Bangkok e la Malesia. Le montagne boscose dominano l'interno del Paese. Il Sud comprende 14 province delimitate ad Est dal Golfo del Siam, e ad Ovest dal Maynmar e dall'Oceano Indiano. 

 

Phuket – La perla del Sud 

Con i suoi 543 km quadrati, la più grande isola della Thailàndia era un tempo la provincia più ricca del Paese

grazie ai giacimenti di stagno ed alle piantagioni di caucciù. Solo nel 1973 il turismo iniziò a svilupparsi gradualmente. Le spiagge di Phuket offrono una sorprendente varietà di paesaggi – le adorabili baie di acqua cristallina, le spiagge di sabbia bianca finissima su coste selvagge e circondate da palme, accompagnate da ripide scogliere e dalle onde altissime dell'oceano. Le più belle spiagge di sabbia si trovano quasi esclusivamente nella parte occidentale dell'isola. Lungo la costa orientale le piantagioni, i campi di riso, e le foreste di mangrovie attirano i visitatori. A Phuket si vive una vacanza da sogno. 

 

Krabi – Paesaggio unico del Sud 

Nella prima metà degli anni ottanta arrivarono a Krabi i primi viaggiatori con zaino in spalla, e trovarono magnifiche spiagge di sabbia bianca circondate solamente da scogliere e vegetazione selvaggia. Come in un ambiente da favola, formazioni calcaree del tutto uniche emergono dal mare delle Andamane, formando dei picchi ad ago oppure delle piccole isole a semicerchio, arricchite da grotte segrete orlate da distese di sabbia bianca. Ma non sono solo le spiagge ad attirare i turisti a Krabi. La provincia ha molto altro da offrire: un paesaggio unico di rocce, cascate, baie, e giardini di corallo. Da marzo del 2006 Krabi ha un nuovo aeroporto internazionale, il che significa che tutte le operazioni doganali per l'immigrazione possono essere regolate direttamente a Krabi ed i bagagli possono essere inviati direttamente anche da Zurigo. 

 

Ko Phi Phi – Isola da sogno, isola di gran fascino 

Le due isole di Phi Phi Don e Phi Phi incantano i turisti tutto l'anno con le loro superbe spiagge di sabbia bianca e l'acqua turchese e trasparente. Phi Phi non è abitata, mentre Phi Phi Don offre molte possibilità di alloggio che possono andare dal semplice bungalow fino all'hotel di lusso. Maya Bay è molto rinomata ed è una delle dieci spiagge più belle del mondo. Deve la propria recente fama al film girato nel 1999, "The Beach", con Leonardo di Caprio. Ko Phi Phi fa battere forte il cuore agli amanti di sport subacqueo: le due isole offrono un'ampia scelta di immersioni in zone he presentano un'immensa quantità e diversità di pesce. 

 

Ko Lanta – Spiagge solitarie e paesaggi sconosciuti

Non potete mancare di visitare l'isola di Ko Lanta. L'isola è dotata di rete elettrica dal 1996 e di una rete telefonica solo dal 2001. Ko Lanta è un gruppo di isole che comprende 52 bellezze coperte da foreste per il 76%. Dopo l'arrivo del turismo, le isole hanno visto aprire i primi bar, ristoranti, e negozi ed ora, anche i sontuosi alberghi di lusso si fondono perfettamente con il paesaggio. Questa regione è il soggiorno ideale per gli amanti della natura, calma e tranquillità, nonché per gli amanti dello sport e per le famiglie con bambini. 

 

Trang – Gioiello lontano dalla folla dei turisti

Chi è alla ricerca di pace e tranquillità lontano dalle folle di turisti, sarà felicissimo di andare a Trang. La distanza che la separa da Bangkok è il motivo per cui il turismo nell'isola non si è sviluppato molto, nonostante il bellissimo paesaggio. La maggior parte dei vacanzieri sono attratti dalle spiagge a non più 20-35 kilometri di distanza dalla città. Le belle e rilassanti spiagge di Trang donano una vista spettacolare sulle formazioni calcaree tipiche di questa provincia. Se si vuole visitare qualacosa di diverso dalla spiaggia, molto apprezzabile è anche il Parco Nazionale di Khao-Chong. Con le sue foreste pluviali e le tre cascate, Trang è sicuramente una delle località più interessanti del Sud. Si raccomanda anche un'escursione alle isole in mare aperto. Qualcosa come 50 isole ed altre piccole isolette non sono ancora accessibili al turismo, ma sono solo in attesa di essere scoperte. Le loro spiagge sabbiose da sogno, i loro coralli, e la diversità del modo animale che le abita valgono la piccola deviazione per gli amanti della calma. 

 

Ko Kradan – La perla dei mari del Sud, per riposare, nuotare, e tuffarsi

La piccola isola di Ko Kradan è per metà ricoperta di piantagioni di caucciù e cocco. La fitta foresta che copre il resto è di proprietà del Parco Nazionale di Had Chao Mai. L'isola, che può essere raggiunta unicamente in barca o con imbarcazioni Longtail, è particolarmente apprezzata dagli escursionisti e dai turisti solitari. L’isola ha due bellissime spiagge di sabbia e presenta un'ottima area per immersioni tra le barriere coralline. 

 

Khao Lak – Diversità tropicale 

Chi cerca pace e tranquillità troverà il posto perfetto a Khao Lak. Immersioni subacquee, nuoto, passeggiate, e relax, sono le attività ideali da praticare in questo luogo; di conseguenza, la vita notturna non offre gli svaghi di una grande città. Se si vuole, si possono alternare giornate in spiaggia ad escursioni nei vari parchi nazionali. La fauna e la flora tropicali rendono il trekking un'avventura eccitante. Il gruppo di isole vicino a Ko Similan e Ko Surin sono considerate tra più belle zone del Paese per le immersioni. Khao Lak dista circa 90 minuti (70/80 kilometri) a Nord dell'aeroporto internazionale di Phuket, sulla costa meridionale del Paese. Le spiagge sono meravigliosamente accompagnate da pareti scoscese per lunghi e svariati chilometri.  

 

Ko Pha Ngan – Un paradiso sconosciuto 

L‘isola di Ko Pha Ngan si estende per 20 km a Nord di Ko Samui. I viaggiator potranno trovare un'ampia varietà di baie solitarie accessibili esclusivamente in barca. A Sud-Est dell'isola si trova la famosa spiaggia di Hat Bin. Celebre per l'eccitante vita notturna, Ko Pha Ngan offre un'atmosfera da sogno. A Nord-Est, le baie gemelle di Thon Nai Pan offrono una sistemazione confortevole ed un mondo sottomarino ideale per le immersioni. Poco più a Sud si trova un'impressionante cascata che, un tempo, era uno dei luoghi preferiti dal grande Re thailandese Chulalongkorn.

 

Ko Chang – Un'esperienza indimenticabile

L’isola fa parte di un arcipelago di 52 isole, di cui Ko Chang è la più grande. In realtà, Ko Chang è un parco nazionale e solamente la sua costa orientale è aperta al turismo. Questa destinazione offre alloggi per tutte le tasche: sia semplici posti per dormire che lussuose oasi di relax. La natura è impressionate e presenta meravigliose spiagge sabbiose. Nell'isola c'è molto da scoprire, Ko Chang offre ai suoi ospiti una vasta gamma di attività: immersioni subacquee tra imponenti barriere coralline, come escursioni a dorso di elefante, trekking, mountain bike, ed avventure in kayak nella parte collinare interna. La via più breve per raggiungere Ko Chang è volare fino all'aeroporto di Trat e poi spostarsi in traghetto fino all'isola. 

 

Ko Samui – Uh mélange perfetto

Pace e tranquillità in un ambiente tropicale idilliaco, 26 km delle più belle spiagge sabbiose, soprattutto nella parte orientale dell'isola: per gli ospiti qui è facile dimenticare la vita quotidiana ed i ritmi dell'Europa per lasciar vagabondare dolcemente l'anima. Se ci si dovesse stancare delle meravigliose spiagge, Ko Samui sa intrattenere anche con meraviglie naturali e tesori culturali. Se si desidera fare un'escursione avventurosa in giornata, è quasi d'obbligo visitare il parco naturale di Ang-Thong, un gruppo di 40 isole a Nord-Est di Ko Samui che offre un impressionante paesaggio marino. La visita alla statua del grande Bouddha ed alle pittoresche cascate sulla piccola isola di Ko Fan è altrettanto raccomandata: Hin Lat è situata nei pressi di Nathon; Na Muang si estende a Sud-Est, vicino ad un bacino di 30 metri di acqua cristallina con fondale sabbioso che aspetta solo di essere disturbato dai tuffi dei visitatori. 

 

Hua Hin – La Costa d'Oro della Thailàndia 

Hua Hin si trova a Sud di Bangkok ed è consigliabile raggiungerla in treno. La stazione ferroviaria, accuratamente restaurata, vale da sola il viaggio. La città è anche la più antica stazione balneare della Thailàndia. Re Rama VII ha costruito qui la propria residenza estiva nel 1926 ed oggi la famiglia reale utilizza questo sito come residenza permanente. Negli ultimi anni, Hua Hin è divenuta una vera e propria mecca del golf, attirando giocatori da tutto il mondo non solo per il green perfetto e di notevole qualità, ma anche per i rinomati alberghi lussuosi. Ogni anno Hua Hin vede aprire nuovi hotel e negozi e si sta poco a poco trasformando in una grande meta del turismo mondano.