Top
Image Alt

Ingresso a Phuket dal 1° luglio 2021

Ingresso a Phuket dal 1° luglio 2021

Il Governo Thailandese ha ufficialmente approvato le misure per la riapertura di Phuket per i viaggiatori internazionali completamente vaccinati senza requisiti di quarantena dal 1° luglio 2021. Da questa data Phuket riapre le porte ai turisti vaccinati Covid-19. In seguito il modello di Phuket sarà applicabile anche ad altre destinazioni thailandesi a seconda della diffusione del virus.

Condizioni per entrare in Thailandia

  • I viaggiatori maggiorenni devono essere completamente vaccinati COVID-19 da almeno 14 giorni. I viaggiatori in arrivo devono provenire da Paesi/regioni approvati dal Centre for COVID-19 Situation Administration (CCSA), secondo le linee guida del Ministry of Public Health (MoPH), come proposto dal Ministry of Tourism and Sports (MoTS) e dal TAT, e devono essere stati nei suddetti paesi per non meno di 21 giorni prima della data del loro viaggio – eccetto i cittadini thailandesi e gli espatriati stranieri in rientro.
  • I viaggiatori di età inferiore ai 18 anni, che viaggiano con i loro genitori o tutori, devono presentare un test PCR COVID-19 negativo rilasciato meno di 72 ore prima del viaggio.
  • Si consiglia ai viaggiatori di evitare aree ad alto rischio o luoghi affollati almeno 14 giorni prima della data del viaggio.
  • I viaggiatori devono scaricare l’applicazione per smartphone “Thailand-Plus” e l’applicazione di monitoraggio per smartphone “Mor Chana” e devono usare queste applicazioni per tutta la durata del viaggio.
  • I viaggiatori devono arrivare a Phuket in aereo con volo diretto senza scalo.
  • I viaggiatori devono rimanere a Phuket per 15 giorni prima di poter viaggiare in altre province.

Misure e documenti per entrare in Thailandia per i cittadini thailandesi e stranieri.

Per l’arrivo a Phuket i viaggiatori vaccinati devono presentare i seguenti documenti:

  • Il Certificato di Ingresso (CoE – Certificate of Entry) compilato tramite il registro online dell’Ambasciata di Berna. Il certificato di ingresso è disponibile a questo link.
  • Un test PCR COVID-19 negativo, rilasciato meno di 72 ore prima della partenza.
  • Una copia di una polizza assicurativa in inglese che copra i costi di assistenza e trattamenti per COVID-19 per la durata del soggiorno in Thailandia, con una copertura non inferiore a USD 100’000. I moduli di assicurazione certificati sono anche disponibili online su questo sito.
  • Prova della prenotazione di un alloggio certificato dalla Amazing Thailand Safety and Health Administration – SHA Plus per almeno 14 notti. Nel caso in cui la durata del soggiorno sia inferiore a 14 giorni, i viaggiatori devono presentare un biglietto aereo in uscita dalla Thailandia nonché la conferma del pagamento dell’alloggio e dei test PCR negli hotel che coprono la durata prevista del loro soggiorno.
  • Un certificato di vaccinazione contro il COVID-19 con vaccino approvato dal MoPH o dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) fatto almeno 14 giorni prima della data del viaggio.
  • I viaggiatori devono sottoporsi a un controllo all’uscita (exit screening) prima della partenza.
  • Per soggiorni superiori a 45 giorni si necessita di un Visto. Ulteriori informazioni possono essere ottenute dall’Ambasciata Tailandese a Berna.

All’arrivo

1.  Screening all’ingresso (entry screening) e procedure di Immigrazione e Dogana. I viaggiatori da voli diretti e senza scalo in arrivo all’aeroporto internazionale di Phuket sono soggetti al controllo sanitario e alle procedure di immigrazione e dogana al punto di ingresso. Link: “7 Steps 7 Countdown” e vedi sotto “7-Step Flow at Phuket International Airport”

2.  Scaricare e installare un’applicazione di allerta e tenerla attiva per tutta la durata della permanenza in Thailandia.

3.  Recarsi direttamente presso l’hotel prenotato utilizzando un servizio di trasferimento aeroportuale approvato.

4.  Sottoporsi ad un test COVID-19 (metodo RT-PCR) a proprie spese come da requisiti seguenti:

  • Fare il primo test all’arrivo e attendere i risultati nell’alloggio.
  • Effettuare ulteriori test RT-PCR secondo i seguenti requisiti:
    • I viaggiatori con la durata del soggiorno inferiore a 7 giorni sono tenuti a fare un altro test il 6° o 7° giorno, o secondo le linee guida del MoPH.
    • I viaggiatori con la durata del soggiorno tra 10-14 giorni sono tenuti a fare il secondo test il 6° o 7° giorno e il terzo test il 12° o 13° giorno, o secondo le linee guida del MoPH.
  • Nel caso in cui i viaggiatori risultino positivi al COVID-19 saranno indirizzati a strutture sanitarie specifiche per il trattamento medico, le spese di trattamento devono essere coperte dall’assicurazione richiesta.

5.    Se risultano negativi al COVID-19, i viaggiatori possono spostarsi liberamente a Phuket.

6.    I viaggiatori con una durata prevista del soggiorno inferiore a 14 giorni devono lasciare immediatamente Phuket con un volo internazionale per un altro paese alla data di partenza prevista, o anche prima di tale data.

7.    I viaggiatori che hanno completato 14 notti a Phuket saranno autorizzati a continuare il loro viaggio verso altre destinazioni thailandesi.

  • Per viaggiare da Phuket verso altri Paesi si consiglia di seguire le linee guida nel rispettivo paese di destinazione.
  • Per viaggiare da Phuket verso altre destinazioni thailandesi, bisogna mostrare la prova di aver completato un soggiorno di 14 notti insieme ad altra documentazione richiesta secondo le linee guida delle rispettive destinazioni.

Nota bene: il centro governativo per l’amministrazione della situazione COVID-19 (CCSA) può modificare i requisiti di ingresso in qualsiasi momento.

Per i viaggi di piacere in Thailandia dovranno essere soddisfatti vari requisiti di ingresso, tutte le informazioni al riguardo sono disponibile nel sito dell’Ambasciata Thailandese a Berna.

Domande / Risposte

  • Una volta arrivato a Phuket, posso viaggiare nel resto della Thailandia?

Coloro che desiderano viaggiare in tutto il Paese devono aver soggiornato per 14 notti a Phuket. Prima di visitare il resto del Paese devono avere un test PCR negativo, la prova di 14 giorni di permanenza (prenotazioni alberghiere) a Phuket e un certificato di vaccinazione.

  • Come procedono le aperture riguardanti altre isole/regioni?

Il Phuket Sandbox è un progetto pilota, in seguito seguiranno altri progetti sullo stesso modello. Anche l’isola Ko Samui sta adottando le prime aperture al turismo dal 15 luglio. Krabi, Chiang Mai e Phang-nga saranno accessibili nel corso dell’estate. Il prerequisito per l’apertura di ulteriori destinazioni turistiche è il progredire della campagna vaccinale nella popolazione tailandese.

  • È possibile per i turisti provenienti dalla Svizzera entrare in Thailandia e dove posso ottenere informazioni dettagliate sui vari tipi di Visto?

L’ingresso nel Regno di Thailandia per i cittadini svizzeri è di nuovo possibile senza obbligo di Visto e tramite il visto TR o STV. Informazioni dettagliate possono essere trovate nelle FAQ sull’ingresso generale in Thailandia. Informazioni aggiornate possono essere trovate presso il Ministero degli Esteri e nel sito web dell’Ambasciata Reale Thailandese a Berna. Ulteriori informazioni sui requisiti di ingresso e sui tipi di Visto possono essere ottenute presso i Consolati Generali Thailandesi a Ginevra e Basilea.

  • Qual’è l’attuale numero di casi Sars-CoV-2 in Thailandia?

Informazioni aggiornate sull’andamento dei casi di Covid-19 si possono trovare sui siti web della John Hopkins University e del Robert Koch Institute, su www.tatnews.org o sui siti web dei giornali in lingua inglese in Thailandia: www.bangkokpost.com e www.nationthailand.com.

  • Come si può valutare l’assistenza medica in Thailandia?

Secondo il Centre for Covid-19 Situation Administration (CCSA), la Thailandia è ben attrezzata per fornire assistenza medica durante la pandemia: l’ospedale a Bangkok e altre strutture nel Paese hanno un numero adeguato di letti, ulteriori 568 posti letto sono stati assegnati negli hotel designati dal governo come stazioni di quarantena.

  • Cosa sta facendo l’Ente Nazionale del Turismo Thailandese (TAT) per allentare le misure preventive contro Covid-19 ed agevolare i turisti svizzeri?

L’Ente Nazionale del Turismo Thailandese (TAT) non ha alcuna autorità di allentare tali misure di prevenzione. Il turismo dalla Svizzera è importante per la Thailandia e assicura molti posti di lavoro ma nonostante questo le autorità vogliono prevenire il rischio di un’ulteriore ulteriore ondata di infezioni.

  • Dove posso trovare informazioni sullo stato attuale delle cose?

Sul sito web dell’Autorità dell’Aviazione Civile Tailandese, sul sito web dell’Ente Nazionale del Turismo Thailandese, sul sito web dell’Ambasciata Reale Tailandese a Berna e press i Consolati Tailandesi a Ginevra e Basilea.

*Tutte le informazioni fornite sono soggette a variazioni e costituiscono un sunto delle più dettagliate disposizioni ufficiali.